Grazie alla prima proroga dei progetti di servizio civile regionale del bando progetti 2018, finanziati con risorse del Fondo Sociale Eurpoeo (Fse) 2014-2020, il Cruma potrà offrire a sei giovani l’opportunità di svolgere una bella e formativa esperienza per acquisire le tecniche e le conoscenze in ambito di soccorso e recupero della fauna selvatica in difficoltà; svezzare piccoli pulcini di uccelli o cuccioli di mammiferi, conoscere l’etologia delle specie curate per offrirgli la migliore degenze possibile, assistere a pratiche veterinarie sono solo alcune delle attività che verranno svolte nel corso dell’anno servizio.

Per avere maggiori informazioni potete scaricare il progetto attraverso il Link di seguito oppure inviando una mail all’indirizzo cruma.livorno@lipu.it

Le iscrizioni dovranno pervenire entro il 28 maggio 2021 ore 14:00 e possono essere presentate esclusivamente on line, accedendo al sito: https://servizi.toscana.it/sis/DASC e seguendo le apposite istruzioni.

Possono presentare la propria candidatura i giovani che, alla data di presentazione della domanda:

siano regolarmente residenti, domiciliati o soggiornanti in Toscana;
siano in età compresa fra i 18 e 29 anni (compiuti);
siano disoccupati, inattivi;
siano in possesso di idoneità fisica;
non abbiano riportato condanna penale anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo.
Può fare domanda chi sta frequentando un corso di studi di qualunque tipologia.

Tutti i requisiti, ad eccezione del limite di età, devono essere mantenuti sino al termine del servizio.
Non possono presentare domanda coloro che abbiano già svolto o stiano svolgendo il servizio civile (regionale o nazionale) o che abbiano avuto nell’ultimo anno e per almeno sei mesi rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo con l’ente che realizza il progetto.

I giovani del servizio civile regionale del bando 2018